Come pulire scarpe scamosciate

Come pulire le scarpe scamosciate. Tutti i metodi per smacchiare le calzature in camoscio, anche quelle chiare.

Le scarpe scamosciate sono tra le calzature più eleganti, ma al tempo stesso richiedono una particolare attenzione nel momento della pulizia.

Il materiale con il quale sono realizzate infatti è molto delicato e il rischio di rovinarle è dietro l’angolo. Macchie, polvere, graffi, sporcizia,… i pericoli sono davvero tanti!

Se quindi le nostre scarpe scamosciate sono macchiate e vogliamo dargli una bella ripulita, ma abbiamo paura di rovinarle, siamo nel posto giusto.

In questa guida infatti troviamo tutti i metodi sicuri per rendere i nostri stivaletti in camoscio come nuovi.

come pulire scarpe scamosciate
Come pulire le scarpe scamosciate.

Come pulire le scarpe scamosciate

Nonostante le nostre attenzioni, le scarpe in camoscio possono macchiarsi con estrema facilità.

Prima di procedere con le operazioni di pulizia, reperiamo il materiale necessario.

Avremo bisogno di una spazzola per scarpe specifica per il camoscio (qui ne troviamo di tutti i tipi) ed eventualmente di una gomma (come queste).

Se ci può interessare, esistono anche dei kit appositi con spazzola + gomma.

Una volta fatto ciò, prendiamo le scarpe da pulire e appoggiamole su una superficie pulita e ben illuminata.

Controlliamo che eventuali macchie presenti siano asciutte.

In caso contrario, aspettiamo prima di pulire, o renderemmo ancora più grande la macchia.

Prendiamo la spazzola e, con molta delicatezza, passiamo tutta la scarpa, seguendo il senso delle fibre.

In questo modo elimineremo i granelli di polvere e sporco che si sono depositati sulla superficie.

Dopodiché ripetiamo il procedimento con la seconda scarpa. Queste operazioni sono sufficienti per una pulizia normale delle nostre scarpe in camoscio.

Se invece ci sono macchie persistenti, utilizziamo la gomma specifica per rimuoverle. Basta utilizzarla come una qualunque gomma da cancellare, strofinando delicatamente la macchia.

Questo metodo è efficace anche per rimuovere i graffi.

Pulire le scarpe in camoscio sintetico

Ed ora, affrontiamo un’altra questione legata a questo argomento: come pulire le scarpe in camoscio sintetico?

Questo materiale è più resistente rispetto alla sua versione naturale, ma all’apparenza e al tatto è molto simile.

Quali sono dunque gli accorgimenti da avere, che ci impediranno di rovinare per sbaglio le scarpe durante le operazioni di pulizia?

Uno strumento imprescindibile per una cura ottimale è una spazzola specifica per scarpe in camoscio.

E’ infatti grazie a questa spazzola che potremo rimuovere con facilità polvere e sporco, che altrimenti resterebbero incastrati tra le fibre sintetiche del materiale.

Dopo aver controllato che le scarpe siano perfettamente asciutte, possiamo procedere con la pulizia a secco. Ricordiamoci di seguire la direzione delle fibre, per non rovinarle.

Se non abbiamo la spazzola specifica, possiamo provare ad utilizzare uno spazzolino con setole morbide, anche se i risultati potrebbero non essere ottimali.

Per macchie particolarmente resistenti, possiamo utilizzare una gomma specifica (come questa): utilizziamola con delicatezza e sempre sulla pelle asciutta, dopo averla spazzolata.

Prima di procedere con l’utilizzo della gomma, assicuriamoci che questa sia pulita, o rischieremmo di sporcare ulteriormente il finto camoscio.

Le attenzioni da avere per pulire le scarpe scamosciate chiare o beige

Le scarpe scamosciate chiare, bianche o beige che siano, sono tra le calzature più belle, ma sono anche estremamente delicate.

Esse infatti tendono a sporcarsi con grande facilità. Pulire delle calzature scamosciate bianche può essere quindi una bella impresa.

Innanzitutto, la cosa migliore da fare è di prenderci cura di queste scarpe con costanza, non solo quando si sono già sporcate.

In questo modo le manterremo pulite più a lungo ed eviteremo che sporco leggero e polvere si depositino a lungo sulla pelle.

Ed ora, parliamo delle macchie sulle scarpe scamosciate chiare. Come eliminarle?

pulire scarpe in camoscio chiare
Come pulire scarpe in camoscio chiare: i consigli per non sbagliare.

Se la macchia è umida, la prima cosa da fare è asciugare delicatamente la macchia, usando un morbido panno in cotone, ovviamente pulitissimo.

Poi procuriamoci dell’aceto bianco ed usiamolo per inumidire leggermente un panno. A questo punto, passiamo con delicatezza ciascuna macchia.

Lasciamo poi asciugare le scarpe.

Una volta che saranno completamente asciutte, utilizziamo una spazzola apposita per il camoscio (come questa) e spazzoliamo il materiale seguendo la direzione delle fibre.

Una soluzione per ogni macchia

In questa sezione troviamo una pratica tabella: per ogni macchia presente sulle nostre scarpe in camoscio, c’è il rimedio specifico.

Tipo di macchiaRimedio
Macchia oleosaCospargiamo la macchia con borotalco, bicarbonato o amido di mais.

Lasciamo agire per un’ora, poi rimuoviamo con una spazzola morbida. Ripetiamo quindi il procedimento, fino a che la polvere non cambia più colore o consistenza entro l’ora di posa.

Spazzolare via la polvere con una spazzola in pelle scamosciata per ripristinare la brillantezza del materiale.
Macchia di liquidoTamponiamo il più possibile la macchia con un panno morbido e pulito, per rimuovere più umidità possibile dal camoscio.

Lasciamo asciugare la macchia lontano da fonti di calore (sole, calorifero,…), in un luogo ben ventilato.
Resti di materiale colloso e adesivoPrendiamo un tovagliolo di carta, inumidiamolo leggermente e passiamolo sul residuo di colla.

Con l’aiuto di una carta tipo bancomat o di un coltellino, cerchiamo di sollevare un angolo del residuo, in maniera estremamente delicata.

Lasciamo asciugare la scarpa. Se necessario, utilizziamo una gomma per rimuovere eventuali residui.
Macchia d’acquaInseriamo nelle scarpe della carta pulita (non di giornale, potrebbe stingere).

Prendiamo una bottiglietta con spray riempita d’acqua e vaporizziamola sulle scarpe. In alternativa, possiamo bagnare la superficie con un panno inumidito.

Facciamo molta attenzione a non bagnare eccessivamente, ma inumidire soltanto. Passiamo poi la scarpa con la spazzola, con estrema delicatezza.

Lasciamo poi asciugare le scarpe, che al termine del processo saranno leggermente inumidite.
Macchie resistentiCreiamo una soluzione con due parti d’acqua e una di aceto bianco. Applichiamo la soluzione sulla macchia con un panno pulito, poi lasciamo asciugare. Infine, spazzoliamo.
FangoLasciamo asciugare completamente il fango. Rimuoviamo i pezzi più grossi, usando delicatamente le dita, senza grattare. Poi spazzoliamo con l’apposita spazzola.
SangueAl contrario rispetto ai casi precedenti, le macchie di sangue vanno rimosse da umide.

Se si è quindi asciugata, passiamo la macchia con un panno inumidito.

Creiamo poi una schiuma con dell’acqua insaponata (meglio se con sapone di Marsiglia) e applichiamo sola la schiuma sulla macchia, strofinando piano con una spugnetta o un panno. Infine, asciughiamo l’area con un panno pulito, rimuovendo tutta la schiuma. Lasciamo asciugare.
Il rimedio per rimuovere ogni tipo di macchia dalle scarpe in camoscio.

Queste operazioni di pulizia vanno effettuate il prima possibile.

Agire con tempestività in particolare è fondamentale per quel che riguarda le macchie di sangue: ci sono maggiori probabilità di successo se riusciamo a non far seccare il sangue sul camoscio.

Lavare le scarpe scamosciate in lavatrice: è possibile?

Infine, si possono lavare le scarpe scamosciate in lavatrice? Assolutamente no.

Se è vero che certi tipi di scarpe si possono lavare in lavatrice, d’altra parte questo metodo non è applicabile per le calzature scamosciate.

Il camoscio infatti è un materiale non è compatibile con un lavaggio in lavatrice, dalle quali uscirebbe rovinato per sempre.

Cosa potrebbe accadere?

Innanzitutto il colore potrebbe stingere pesantemente. Ma non solo.

Il materiale potrebbe anche cambiare completamente, diventando molto più rigido, in maniera irreversibile.

Le cuciture inoltre potrebbero rovinarsi.

Infine, l’acqua macchierebbe la pelle, lasciando degli orribili aloni.

Insomma, un vero e proprio disastro.

L’unica eccezione a questa regola potrebbe essere nel caso di alcune calzature scamosciate sintetiche (spesso sneakers).

Alcuni modelli realizzati in questo materiale infatti sono lavabili in lavatrice, ma solo con lavaggio a freddo e senza centrifuga.

Se così fosse, troveremo le indicazioni del produttore riportate sull’etichetta.

Ricordiamo comunque che in questi casi la cautela non è mai troppa. Se abbiamo il dubbio, laviamo a mano / a secco anche le scarpe scamosciate sintetiche.

Come ravvivare il colore delle scarpe scamosciate

Col passare del tempo, è normale che le scarpe in camoscio perdano pian piano la loro brillantezza.

Che il materiale sia blu, nero, beige, marrone, grigio,… poco importa.

Lo scolorimento è infatti un problema comune. Come risolvere?

Nel caso di una leggera opacità, spazzoliamo semplicemente le scarpe: rimuovendo la polvere accumulata, andremo anche a ridare brillantezza al camoscio.

E se non dovesse bastare? In questo caso possiamo ricorrere alla cosiddetta camoscina (la troviamo facilmente qui): si tratta di uno spray specifico per questo materiale, che ravviva i colori.

E’ importante scegliere la tonalità corrispondente alle nostre calzature (ad esempio, qui troviamo uno spray in ben 16 differenti colori). Ottimo anche su nabuk, pelle scamosciata (scarpe tipo UGG) e sul velour.

Come conservare le scarpe in camoscio per evitare che si rovinino o macchino

E’ importante anche conservare al meglio le nostre calzature in camoscio, per evitare che compaiano macchie.

Al termine della stagione di utilizzo, è quindi opportuno procedere con una pulizia generale.

Come riporle poi, per evitare danni?

Teniamole in un luogo al riparo dalla luce del sole, dall’umidità e dal calore eccessivo, che potrebbe far sbiadire il colore del camoscio.

Utilizziamo quindi delle apposite scatole per conservare le scarpe al riparo dalla polvere, nemica numero uno della brillantezza del camoscio.

Riassumendo: accorgimenti generali

Vediamo infine gli accorgimenti da avere per pulire le nostre scarpe scamosciate rovinate e ridargli nuova vita.

  • Prima di effettuare le operazioni di pulizia, assicuriamoci che eventuali macchie umide (come quelle di fango) siano asciutte.

    In caso contrario, se procedessimo immediatamente alla pulizia, rischieremmo in realtà di spostare lo sporco sulla superficie, facendo ancora più danni.

  • Utilizziamo strumenti (gomma e spazzola) specifici per il camoscio.

  • Non laviamo le scarpe in camoscio in lavatrice.

In caso di macchie particolarmente resistenti, o se abbiamo paura di rovinare per sempre le nostre calzature preferite, possiamo rivolgerci ad un calzolaio professionista.

Questa scelta non sempre è necessaria e potrebbe rivelarsi piuttosto costosa, ma è comunque una possibilità da tenere in considerazione.

Conclusioni

Siamo arrivati al termine di questa guida dedicata alla pulizia delle scarpe scamosciate, vere o sintetiche.

Abbiamo inoltre dedicato una guida speciale per pulire le scarpe scamosciate Timberland, con tutti i consigli del caso.