Polistirolo, ecco dove si butta

Polistirolo, ecco dove si butta nella raccolta differenziata. Plastica o rifiuti indifferenziati?

Dove va buttato il polistirolo quando facciamo la raccolta differenziata? Sembra una domanda facile a prima vista, ma in realtà nasconde delle insidie.

Il polistirolo infatti è uno di quei materiali che ci crea più dubbi quando arriva il momento di gettarlo. Va nella plastica? O negli ingombranti, tra i rifiuti indifferenziati? C’è una categoria speciale per smaltirlo?

In effetti la questione è piuttosto complessa, dato che esistono diversi tipi di polistirolo, per cui cambia il tipo di smaltimento.

Scopriamo tutti i dettagli in questa guida!

polistirolo dove si butta
Dove buttare il polistirolo: plastica o indifferenziata?

Dove si butta il polistirolo

Prima di scoprire dove dobbiamo gettare il polistirolo quando facciamo la raccolta differenziata, dobbiamo fare una distinzione.

Il polistirolo infatti è un materiale il cui smaltimento può variare in base al luogo in cui si trova la discarica.

Detto anche polistirene (vale a dire polimero dello stirene), spesso viene usato per conservare alimenti: in questo caso parliamo di polistirolo alimentare, indicato con le sigle PS o PS 06.

Il polistirolo alimentare va buttato nella raccolta della plastica, dopo averlo lavato e aver rimosso eventuali residui di cibo. Se per qualche motivo non ci è possibile fare questa operazione, allora è preferibile gettarlo nell’indifferenziato.

Parliamo ora del polistirolo per imballaggi. Nelle grandi città (come Milano, Roma o Torino) va buttato nella plastica, proprio come il polistirolo alimentare.

Nella maggior parte dei piccoli comuni invece, lo dobbiamo gettare nel bidone della raccolta indifferenziata.

In caso di dubbi comunque, la soluzione più saggia è quella di contattare direttamente l’isola ecologica e chiedere quali sono le indicazioni per il comune in cui ci troviamo.

Leggi anche:
– Contenitori per la raccolta differenziata da esterno: quali comprare.
– Dove si butta la ceramica.
– Raccolta differenziata dell’alluminio.
– Sporca o pulita, ecco dove buttare la carta forno.
– Dove buttare il tetrapak.

Riciclare il polistirolo

Ecco una buona notizia. Il polistirolo è un materiale riciclabile praticamente all’infinito.

Se quindi eseguiamo correttamente la raccolta differenziata, daremo nuova vita a questo polimero.

Inoltre prima di gettarlo possiamo dargli nuova vita anche in casa nostra, dato che è un materiale con tantissimi pregi.

Detto anche EPS (polistirene espanso sinterizzato), questo materiale rigido deve il suo peso così ridotto al fatto di essere composto da carbonio, idrogeno e per ben il 98% da aria.

Il polistirolo alimentare invece viene ampiamente utilizzato in cucina per la conservazione dei cibi.

Una volta lavato, lo possiamo utilizzare di nuovo per conservare gli alimenti, dato che è atossico, sicuro, resistente e non permette la proliferazione di funghi o batteri.

Per concludere

Bene, ora sappiamo dove si butta il polistirolo.

Abbiamo scoperto che dipende innanzitutto dal tipo di materiale (se alimentare o per imballaggi) ed inoltre ci possono essere variazioni anche in base al luogo dello smaltimento.

E’ un materiale che troviamo ampiamente nelle nostre case: pensiamo alle vaschette per il gelato, agli imballaggi degli elettrodomestici, vassoi per la carne o il pesce,…

Sullo stesso argomento:
– Cartone della pizza (sporco o pulito): dove buttarlo. Si può riciclare?